mojito
26
Nov 2015

Mojito: il cocktail preferito dei pirati

Basta solo nominarlo per immaginare spiagge cubane, prosperose ragazze in topless, temperature elevate e musiche caraibiche. E’ il cocktail dei pirati e ha una storia antica di secoli, stiamo parlando del Mojito.

La storia. Sull’origine del cocktail degli aperitivi in riva al mare ci sono diverse e controverse leggende.

La prima risale al XIV secolo. Il pirata inglese Sir Francis Drake (detto El Draque) sarebbe stato l’inventore della primissima versione del Mojito. Stando alle leggende tramandate dai pirati, la ricetta di Francis Drake prevedeva rhum non invecchiato, lime, acqua, zucchero raffinato bianco di canna e una specie locale di menta, la hierbabuena.

Tuttavia, oggi l’invenzione del Mojito si attribuisce ad Angelo Martinez, che rilevò La Bodeguita del Medio all’ Avana nel 1942. Il locale era molto famoso perché frequentato da moltissimi personaggi come Hernest Hemingway. Che rese celebre sia il Mojito che la Bodeguita con la frase (ancora oggi incisa su una targa fuori al bar) “My mojito in La Bodeguita, My daiquiri in El Floridita”.

Il nome. Anche sull’origine del termine non si ha la certezza assoluta. Secondo alcuni, esso sarebbe legato al “mojo”, un condimento tipico della cucina cubana a base di aglio e agrumi, usato per marinare. Un’altra teoria lo lega alla traduzione della parola spagnola mojadito, che significa “umido”. Un’ultima ipotesi, considerata comunque la meno attendibile, fa risalire l’etimologia della parola al termine vudù mojo, che significa “incantesimo”

PREPARARE UN BUON MOJITO OGGI. Il vero Mojito è cubano, deve essere preparato con cura e dedizione, usando rhum cubano e ingredienti freschissimi. E’ un drink che va condiviso con gli amici, non è fatto per essere bevuto in solitaria.

Ingredienti: 2 cucchiani di zucchero, la spremuta di mezzo lime, 2 rametti di hierbabuena, 4,5 cl di Rhum, 9cl di acqua frizzante e ghiaccio a cubetti.

Ricetta: Versare in un bicchiere lo zucchero, aggiungere il succo di lime fino a coprirlo, aggiungere la hierba buena e pestare (senza massacrarle) le foglie con il pestello. In questo modo verranno fuori il gusto e l’aroma della pianta cubana. Riempire il bicchiere con i cubetti di ghiaccio (non troppi che poi viene annacquato) e aggiungere il rhum e l’acqua.

Ora che sapete tutto del Mojito, vi mancano solo gli ingredienti e gli strumenti.

A quello ci pensiamo noi: sul sito www.drinkdelivery.it puoi ordinare il tuo cocktail kit per preparare il Mojito, porteremo a casa tua tutto ciò che vi occorre e potrete dare il via alla vostra serata cubana.